Ellen Johnson Sirleaf

Ellen Johnson Sirleaf nasce il 29 ottobre 1938 a Monrovia in Liberia, un Paese fondato nel 1847 da ex schiavi provenienti dagli Stati Uniti. Attiva fin da giovane nel mondo della politica, si laurea e consegue un master in “Pubblica Amministrazione”, lavorando per vari governi liberiani e per la Banca Mondiale. Figura amata e contrastata in patria, prende spesso decisioni difficili e controverse, con l’obiettivo di fare il bene della popolazione. Condannata ripetutamente alla detenzione, è costretta più volte all’esilio. Prendendo posizione in una società spesso molto maschilista, diventa rappresentante delle donne d’Africa, portando il testimone di un impegno diffuso nella la società. Prima donna Presidente di un paese africano, sostiene l’importanza dell’emancipazione tramite l’istruzione e la cultura, si impegna direttamente per la promozione dei diritti umani per tutte e tutti e contribuisce a gettare le basi per una difficile pace durante la guerra civile nel Paese. Ottiene la cancellazione del debito multilaterale per la Liberia, innescando la crescita economica per lo stato Africano, che subisce però ancora il peso di alti tassi di corruzione e disoccupazione.

Nel 2011 vince, assieme a Leymah Gobowee e Tawakkul Karman, il Premio Nobel per la Pace per l’impegno nella difesa dei diritti delle donne.

The future belongs to us, because we have taken charge of it.

Annunci